giovedì 1 gennaio 2009

Duemilanove

Scrive Rob Breszny:
Acquario (20 gennaio - 18 febbraio): Immagina di guidare in un'autostrada larghissima, con cinquanta corsie e neanche una striscia che le separi una dall'altra. Non ci sono limiti di velocità: alcune macchine vanno a zigzag a 150 chilometri all'ora mentre altre si trascinano come tartarughe centenarie. Ogni tanto devi districarti da un ingorgo, perché in alcuni punti ci sono troppe rampe d'immissione tutte insieme. Non è segnalata neanche un'uscita e comunque non sai bene dove stai andando. Per te, Acquario, il 2008 dev'essere stato un'esperienza simile a questa. Per fortuna, prevedo che entro il tuo compleanno troverai uno svincolo e imboccherai una tranquilla strada secondaria che attraversa un paesaggio meraviglioso.
E' una visione molto vicina a quello che è stato quest'anno per me.
Però..
..i miei sogni di questa fine d'anno sono pieni di case ariose, di meravigliosi bebè, di giocattoli gettati via, di un desiderio tanto intenso da spaventarmi, probabilmente.
So qual è la mia strada, un passo dopo l'altro troverò il filo di senso.
***


Auguri a questo mondo ferito, auguri di saggezza, di amore e di responsabilità.
E un imperativo categorico:
Dobbiamo diventare umani.

2 commenti:

  1. Umani? L'umanità di oggi è troppo animale..

    RispondiElimina
  2. Lo so, purtroppo.. :-( Ma se smettiamo di sperarci, che ne sarà di noi?

    RispondiElimina